Tutto comincia dal bulbo, o per meglio dire cormo.

Infatti la pianta di zafferano (crocus sativus) ha fiori sterili che non danno frutto e quindi non produce semi: Si può riprodurre solo a partire dai cormi.

Se vogliamo impiantare un nuovo zafferaneto dobbiamo quindi necessariamente procurarci dei bulbi sani da cui cominciare.

bulbi di crocus sativus

Successivamente deve essere nostra attenzione prenderci cura della salute dei bulbi e fare in modo che restino in salute e possano moltiplicarsi con successo nel nostro terreno.

Scopriamo qualcosa in più riguardo ai bulbi di crocus sativus e alle loro caratteristiche.

Bulbi o cormi

La prima cosa da sapere, per fare i puntigliosi a livello botanico, è che nel caso dei crochi non bisognerebbe parlare di “bulbi” ma di “cormi” o per lo meno bulbo-tuberi.

Se in queste pagine trovate il riferimento ai bulbi di crocus sativus è perché il termine è diventato di uso comune e molti aspiranti contadini non conoscono la parola cormi. Tanto vale quindi adeguarsi al linguaggio in uso e non aver paura di parlare di bulbi di zafferano.

Caratteristiche del bulbo

Il bulbo di crocus sativus è un “cipollotto” di diametro variabile, i cormi possono essere molto piccoli (vengono chiamati mezzanelle) ma anche superare i 5 cm di diametro.

corso sullo zafferano

Il bulbo tubero è di colore bianco, ma è coperto da uno strato protettivo chiamato tunica, fibroso e di colore marrone. La tunica si riunisce alla sommità del bulbo, formando un caratteristico ciuffo che ci indica la zona superiore (quando piantiamo faremo attenzione a mettere il ciuffo rivolto in alto).

Le radici della pianta di crocus sativus si originano dalla parte inferiore del bulbo.

Il bulbo contiene delle gemme al suo interno:

  • Gemme principali, che originano fiori e foglie.
  • Gemme secondarie, che origineranno la moltiplicazione dei cormi a fine ciclo.

Dimensioni dei bulbi

Le dimensioni dei bulbi sono molto importanti per chi coltiva zafferano, visto che determinano la quantità dei fiori che i cormi possono produrre.

Mezzanelle

Ai fini della coltivazione bulbi molto piccoli (sotto ai 2,5 cm di diametro) sono poco rilevanti, perché difficilmente avranno una fioritura significativa nel primo anno di coltivazione. Questi bulbi piccoli vengono chiamati “mezzanelle“.

Anche se in alcune aziende vengono eliminati (ad esempio si possono dare in pasto ai maiali), ha comunque senso coltivarli: se ben concimate le mezzanelle originano nuovi bulbi di maggior dimensione e nel giro di qualche anno possono dar vita a una fioritura.

Diametro e produttività

Vediamo qualche dato sul diametro, la circonferenza, il peso e la produttività dei cormi. I numeri che seguono sono indicativi, visto che le variabili in gioco sono diverse, non solo la dimensione dei cormi.

  • Diametro 2 cm o meno. Circonferenza circa 6: Produttività indicativa: nessun fiore. Peso: 1 kg = 200 bulbi. Sono le già citate mezzanelle.
  • Diametro 2,5 cm. Circonferenza circa 8: Produttività indicativa: 1 fiore. Peso: 1 kg = 120 bulbi.
  • Diametro 3 cm. Circonferenza: 9/10 Produttività indicativa: 3 fiori. Peso: 1 kg = 90 bulbi.
  • Diametro 4 cm. Circonferenza: 12 Produttività indicativa: 5 fiori. Peso: 1 kg = 45 bulbi.
  • Diametro 5 cm. Circonferenza: 15 Produttività indicativa: 8 fiori. Peso: 1 kg = 25 bulbi.
  • Diametro oltre ai 6 cm. I bulbi possono arrivare fino a 6,5 / 7 cm di diametro e produrre anche 15 fiori. Non fate conto però su questo genere di “super bulbo” perché rappresentano eccezioni.

La moltiplicazione dei bulbi

La pianta di zafferano giunge al termine del suo ciclo a fine primavera. In questo periodo il bulbo madre muore, lasciando seccare le foglie, e si moltiplica, dando vita a cormi figli.

Il numero e la pezzatura dei bulbi prodotti da un bulbo madre è molto variabile: dipende dalle dimensioni del bulbo di partenza e da come la pianta si è potuta sviluppare (presenza di nutrimento nel terreno, di acqua al momento giusto, di luce per garantire la fotosintesi, tessitura del terreno).

La moltiplicazione può avere risultati molto differenti: un bulbo può dar vita a pochi bulbi di buona taglia come anche a molte mezzanelle, oppure a situazioni miste. Lo scopo di un buon coltivatore è aumentare non solo il numero, ma anche e soprattutto la pezzatura dei bulbi ottenuti.

Per ottenere bulbi di buon diametro bisogna curare in particolare concimazione e lavorazione del suolo.

Piantare bulbi

Dopo aver scelto dei bulbi di zafferano possiamo cominciare a piantare lo zafferaneto.

Approfondisci: come fare l’impianto dei bulbi

Domande frequenti sui bulbi

Quanto costano i bulbi di zafferano?

Il prezzo dei bulbi è variabile in base al diametro. Un bulbo da fiore diametro 3 cm può costare circa 0,50 centesimi. Spesso i bulbi sono venduti al chilo e non a numero.

Quanto produce un bulbo di zafferano?

Da un bulbo di diametro medio (3 cm) è lecito aspettarsi da 3 a 5 fiori, per fare un grammo di zafferano servono circa 150 fiori.

Dove comprare bulbi di zafferano?

I bulbi si possono comprare da altre aziende che già producono zafferano, da vivai e garden center, oppure online. Consiglio di comprare bulbi da produttori italiani, se volete qui trovate segnalazione di produttori affidabili.


Articolo di Matteo Cereda

informazioni sullo zafferano

corso online sullo zafferano

Questo articolo ha 6 commenti.

  1. nando

    una dritta dove comprare corni

    1. Matteo Cereda

      ciao Nando, sicuramente da coltivatori italiani. Adesso a novembre difficile stimare le disponibilità di cormi, se ti iscrivi alla newsletter quando sarà il momento dell’espianto (verso maggio-giugno) posso darti qualche contatto affidabile.

  2. Laura

    Grazie anche a me interessa avere qualche dritta

  3. Liliana

    Ciao Matteo, avrei piacere ricevere i nomi dei fornitori di bulbi quando sarà il momento. Complimenti e buon lavoro.

    1. Matteo Cereda

      ciao Liliana, via newsletter aggiorno appena possibile!

  4. Marco

    Resto anche io in attesa per buoni fornitori di cormi. grazie mille

Lascia un commento